Ass. Studium Naturae, Via Fosso Paradiso, 127, 66100 Chieti Scalo (CH)+39 329.56.72.084info@studiumnaturae.com

Diari naturalistici

Volevo un cane

Volevo un cane

Presto sarei  tornato a scuola, e per fortuna avevo quasi terminato i compiti per le vacanze. Solo qualche esercizio di matematica e qualche pagina ancora di “Zanna Bianca” da leggere. La scelta era tra diversi titoli, tutti i classici per ragazzi che la maestra ci aveva consigliato, ma scelsi quello perché il cane di mio…

La società degli Uomini

La società degli Uomini

Michelet ci racconta come, quand’era apprendista tipografo in fondo ad una cantina, aveva stretto dei rapporti amichevoli con un ragno. A una certa ora del giorno, un raggio di sole filtrava per il piccolo lucernaio di quel triste laboratorio e illuminava la cassetta del piccolo ordinatore dei caratteri di piombo. Allora quel vicino a otto zampe scendeva…

Incontri straordinari

Incontri straordinari

Dopo l’imponente pioggia torrenziale della sera prima, la notte s’era fatta più fredda del normale. Certo, una estate mite, ma quella mattina era veramente  più fredda dello standard, talmente fredda, da dover indossare la giacca anti vento. Fu una sessione macro fino a quel punto deludente, le intense piogge avevano atterrito tutto e quasi stavo per…

Un doveroso ringraziamento

Un doveroso ringraziamento

Un ringraziamento speciale e caloroso agli sponsor che ci hanno permesso di realizzare l’evento. Il Rotary Club di Ortona che con il suo contributo ci ha consentito di realizzare presentazione e mostra: www.rotaryortona.it L’Abruzzo è servito che ha curato allestimento dell’angolo degustazioni: www.abruzzoservito.it Cantine Dragani che ci ha fornito vini meravigliosi, un vero profumo d’Abruzzo: …

Ho vinto, abbiamo vinto.

Ho vinto, abbiamo vinto.

Inutile dire che la preparazione della mostra e degli eventi connessi è stata a dir poco similare ad un percorso di guerra ma la costanza e la tenacia ci hanno sicuramente premiato. Tutti dicono che è stato un successo, certo, riuscire in soli quindici giorni ad organizzare un evento e portarci un 300 persone di certo…

Moti perpetui

Scrivere con i guanti di lana e le dita intirizzite dal freddo, mi fa sentire come un esploratore in solitaria dei tempi ormai remoti in cui si guardava al nostro mondo come ad un luogo ancora da scoprire. Siamo arrivati sulle sponde del lago che il sole era già alto. Non abbiamo parlato molto: tutto ciò che era da…

A dreamer’s dream

A perdita d’occhio, null’altro che una verde marea che schiuma al vento d’estate, contro un cielo più limpido dell’acqua di un torrente di montagna che corre tra bianche rocce. Erba cangiante, profumata e ancora bagnata di rugiada, spumeggia e fruscia, chiacchiera coi grilli e le cicale, gioca a rincorrere farfalle colorate e indossa una corona di fiori. Piccoli e coloratissimi coleotteri-gioiello impreziosiscono…

Carpe diem

Per anni abbiamo battuto ogni singolo albero lungo il corso del fiume Pescara, alla ricerca di questo piccolo bruco, nella speranza di trovarlo su qualche foglia, intento a mangiare, come sua abitudine. Un pomeriggio, di ritorno dalla montagna, decidemmo di fermarci in una campo non troppo distante dal fiume, per dare un’occhiata. Qualche papavero, spavaldo,…

Torri d’avorio

Alle volte mi piace staccare l’occhio dal foglio per cogliere la proporzione nelle forme che disegno, per ricombinare le parti e dare loro un senso. Capire quale sentiero si stia seguendo, e dove esso vada a finire ha qualcosa a che fare con il concetto di libertà. Viviamo vite incellofanate, schermate, inscatolate e ci crediamo…

Guardami negli occhi

Credi di farmi paura? Enorme, stupido essere inutile. Pensi davvero che la tua mole mi intimorisca? Non avrò potenti veleni, né forti chele, il mio morso non dilania. Sono innocuo, a dirla tutta.  Piccolo e fragile, quasi fossi fatto di cristallo. Ma non mi incanti, tu, con la tua presunta intelligenza e con la tua…

Menu