Ass. Studium Naturae, Via Fosso Paradiso, 127, 66100 Chieti Scalo (CH)+39 329.56.72.084info@studiumnaturae.com

Ho vinto, abbiamo vinto.

Post 30 di 77

Inutile dire che la preparazione della mostra e degli eventi connessi è stata a dir poco similare ad un percorso di guerra ma la costanza e la tenacia ci hanno sicuramente premiato. Tutti dicono che è stato un successo, certo, riuscire in soli quindici giorni ad organizzare un evento e portarci un 300 persone di certo lo è sopratutto se pensiamo al che al momento di stipulare l’accordo con il comune non avevamo nulla, ne foto, ne stampe, ne video ne grafiche. Considerando anche che la fotografia naturalistica è alquanto “settoriale” non posso che meravigliarmi di questo successo. Sono venuti i Presidenti di altre associazioni, fotografi veramente molto bravi, Sindaci ed Assessori, amici virtuali e gente sconosciuta. Sono, anzi siamo veramente lusingati di tutto questo ma quello che più di tutto mi ha veramente fatto capire di aver raggiunto un grandissimo obbiettivo è stata la visita dei bambini della scuola primaria “Ennio Flaiano” e in preciso della 3b. E’ stato meraviglioso vederli così interessati e partecipi nell’osservare la natura da noi ritratta. Ascoltarli commentare entusiasti le foto è stato commovente, anche il fatto di non vederli spaventati di fronte a ingrandimenti di mantidi e ragni mi ha fatto capire che avevo raggiunto un grandissimo scopo, quello di portare una nuova visione e quindi una nuova coscienza a questi bambini, di stimolarli ad avere un approccio alla natura diverso, ancor più consapevole forse ancor più vero. Io avevo, fin dai primi approcci con la fotografia naturalistica, avevo capito il grandissimo potenziale dell’immagine, della foto, di una comunicazione così semplice ed immediata, avevo capito che si poteva usare la fotografia naturalistica in un modo diverso e più costruttivo, quasi come un’arma, per risvegliare coscienze e crearne di nuove, per l’appunto quelle di questi bambini. Spesso le persone ci chiedono cosè Studium Naturae e qual’è il suo vero obbiettivo… Ecco, questo è il nostro vero obbiettivo! non vogliamo essere solo un circolo fotografico pieno di tecnicismi e di mero egocentrismo artistico, vogliamo stimolare nelle persone e sopratutto nei bambini una coscienza Naturalistica. Capirete quindi la commozione nel sapere che i bambini della “3b” hanno scritto una poesia per noi e per la mia Empusa pennata con la luna…

scuola

 

…Possiamo dirlo, ho vinto… abbiamo vinto.

 

Reportage fotografico a cura di: Serena Di Fulvio

Foto del profilo di Umberto La Sorda

Questo articolo stato scritto da umberto

Menu